Home / avvocato /  Contributo verso le spese universitarie di un bambino dopo un divorzio

 Contributo verso le spese universitarie di un bambino dopo un divorzio

Come avvocato , una domanda che mi viene posta spesso dai clienti è se il loro ex-coniuge debba o meno contribuire all'educazione dei figli ora che la coppia è divorziata? La maggior parte questi clienti era divorziata quando i bambini erano molto giovani e non erano semplicemente previste fino a quando non era il momento di pagare la retta scolastica. Sfortunatamente, molti di questi clienti divorziati aspettano fino al giorno in cui il conto è dovuto consultare un avvocato, ma soprattutto se il cliente pianifica un po 'in anticipo, è probabile che all'ex ospite sarà richiesto di contribuire se determinati criteri possono essere soddisfatto.

Generalmente la Corte considera l'insieme unico di circostanze presentato da ciascun caso. Tuttavia, vi è un caso della Corte suprema del New Jersey che ha stabilito delle linee guida per aiutare a determinare quando un genitore divorziato è responsabile di contribuire all'istruzione del proprio figlio. Questo caso, Newburgh v. Arrigo, 88 NJ 529 (1982), fornisce dodici fattori da equilibrare quando si considera l'obbligo di pagare le spese del college: Questi fattori sono i seguenti:

o se il genitore, se ancora vivesse con il figlio, avrebbe contribuito al costo dell'istruzione superiore richiesta;

o l'effetto del contesto, dei valori e degli obiettivi del genitore sulla ragionevolezza dell'aspettativa del per l'istruzione superiore;

o l'ammontare del acquistato dal minore per il costo dell'istruzione superiore;

o la capacità del genitore di pagare quel costo;

o il rapporto del contributo richiesto al tipo di scuola o corso di studi acquistato dal bambino;

o le risorse finanziarie di entrambi i genitori;

o l'impegno e l'attitudine del bambino per l'istruzione richiesta;

o le risorse finanziarie del minore, compresi i beni posseduti individualmente o detenuti in custodia o fiducia;

o la capacità del bambino di guadagnare reddito durante l'anno scolastico o in vacanza;

o la disponibilità di aiuti finanziari sotto forma di sussidi e prestiti universitari;

o la relazione del bambino con il genitore pagatore, inclusa l'affetto reciproco e gli obiettivi condivisi, così come la capacità di risposta alla consulenza e alla guida dei genitori; e

o il rapporto dell'educazione richiesta a qualsiasi formazione precedente e agli obiettivi generali a lungo termine del bambino.

Nessun fattore è dispositive e la Corte deve valutare ciascuno dei fattori in base alle circostanze di ciascun caso. Ad esempio, se il bambino non ha avuto praticamente alcun contatto con l'ex-coniuge da quando il bambino era giovane, e l'ex-coniuge non ha avuto alcun contributo nel processo di selezione del college, la Corte potrebbe scegliere di valutare la mancanza del bambino di rapporto con l'ex-partner un po 'più pesantemente alla luce degli altri fattori che contribuiscono alla lista di cui sopra. Questo scenario è particolarmente chiaro quando il bambino sceglie di frequentare un college privato estremamente costoso, come Harvard, quando il bambino ha la possibilità di frequentare una scuola meno costosa, come Rutgers. Questo perché i tribunali della famiglia del New Jersey sono un link per trattare semplicemente l'ex coniuge come un portafoglio, quando lui o lei non ha avuto alcun input relativo a una decisione così importante o il suo costo.

Tuttavia, ciò non vuol dire che le Corti non richiederanno ai genitori di pagare per una scuola come Harvard, anche se vi è stato un minimo contatto tra l'ex-coniuge e il minore. Lo scenario di cui sopra è semplicemente utilizzato per dare un esempio concreto di una situazione in cui la Corte potrebbe pesare uno dei dodici fattori esposti a Newburgh in modo più pesante. Se il bambino soddisfa tutti gli altri criteri della lista, la Corte probabilmente richiederà all'ex-coniuge di contribuire al college.

Un altro esempio di quando la Corte potrebbe favorire un fattore piuttosto che un altro è quando il bambino non ha veramente l'inclinazione o la capacità di frequentare il college. Se un bambino non esprime interesse per il college e ha mantenuto a malapena una media passeggera al liceo, un genitore non può aspettarsi che il figlio frequenta il college a spese dell'ex-consorte. Anche se non esiste uno standard per la continuazione di un bambino al college, molti giudici stabiliscono i propri punti di riferimento, come la partecipazione di un bambino a un programma educativo superiore a tempo pieno pur mantenendo almeno una C media. Ancora una volta, tuttavia, ciò che può valere per un caso di una famiglia potrebbe non essere applicabile al caso di un'altra famiglia. Ad esempio, uno studente che sta imparando gravemente disabile può essere ammesso a frequentare un programma di istruzione superiore con meno di un programma a tempo pieno. Questi casi sensibili ai fatti spesso seguono il buon senso.

Generalmente, il problema delle spese universitarie si pone tra te e un ex-coniuge ci sono alcune semplici domande da porsi prima di consultare un avvocato. Primo, tu e il tuo ex coniuge avete intenzione di mandare vostro figlio all'università come coppia sposata? Secondo, tu e il tuo ex coniuge avete pianificato di sostenere finanziariamente il vostro bambino nei loro sforzi educativi superiori quando eri una famiglia intatta? Se la risposta a entrambe queste domande è sì, allora è consigliabile consultare un avvocato. Possono aiutarti a determinare la probabilità di successo alla luce di tutta la giurisprudenza pertinente nel New Jersey.

Condividi !
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

About Author: