Le tue circostanze sono adatte per un divorzio collaborativo?

Potresti essere adatto per un se cerchi:

  1. Un approccio dignitoso per gestire il tuo divorzio

  2. Una risoluzione equa e non aggressiva dei problemi basata sui migliori interessi della famiglia, non sull'individuo

  3. Guida, supporto e consulenza su questioni legali senza la minaccia di combattere in tribunale.

  4. Una possibilità di lavorare attraverso emozioni ed evitare equivoci per arrivare a decisioni solide

  5. Per evitare il costo e la tensione emotiva dei procedimenti giudiziari

  6. Per mantenere riservate le controversie e i termini del tuo accordo

Come inizio il processo?

Contatta un avvocato di divorzio collaborativo. Devi scegliere un avvocato esperto in diritto di famiglia collaborativo affinché il processo sia efficace. Un giurista esperto conosce la documentazione richiesta che può rendere il processo senza problemi.

Cosa succede quando raggiungiamo un accordo?

Dopo aver raggiunto un accordo, il tuo avvocato può preparare i documenti di divorzio che il tribunale probabilmente approverà.

Cosa succede se il processo si rompe?

Puoi esplorare altre opzioni come la mediazione per evitare di andare in tribunale. Tuttavia, se porti il ​​tuo caso in tribunale, il tuo avvocato collaborativo non può agire a tuo nome in procedimenti giudiziari poiché hanno firmato un impegno a non contestare.

Qual è la differenza tra il processo di divorzio collaborativo e il contenzioso giudiziario?

Il divorzio collaborativo è un processo volontario che consente alle parti divorziate di controllare il processo, compreso il calendario. D'altra parte, il processo di contenzioso è controllato dal giudice e determinato dalle date del tribunale, e le parti devono rispettare gli ordini del tribunale. Gli avvocati divorzisti faciliteranno le negoziazioni dirette tra le parti nel divorzio collaborativo, lavorando verso un obiettivo comune che sia nel migliore interesse di entrambe le parti e della famiglia, e le parti saranno incoraggiate a considerare gli impatti a breve e lungo termine delle loro decisioni. In contenzioso, entrambe le parti e gli avvocati messi l'uno contro l'altro, e le parti contrattano in base ai loro bisogni e diritti. A loro non verrà chiesto attivamente di pensare agli effetti a breve e lungo termine delle loro scelte.

Come si può vedere, il divorzio collaborativo consente alle parti, anziché al giudice, di prendere le decisioni finali. A causa di ciò, tuttavia, non esiste una soluzione garantita per il divorzio collaborativo. Se le parti non riescono a prendere una decisione definitiva, dovranno procedere con il contenzioso. Il processo di divorzio collaborativo è riservato, ma se le parti entrano in contenzioso, i registri dei procedimenti giudiziari saranno disponibili al pubblico.

Condividi !
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •