Tag: termini divorzio

Modi per il divorzio

Il divorzio può essere un processo difficile, oltre che psicologico, su tutte le parti coinvolte. Quando si tratta di divorziare, non c'è solo un modo per divorziare. Le parti possono scegliere di assumere un avvocato per rappresentarle durante il processo di divorzio, le parti possono scegliere di collaborare con un mediatore per assisterli nell'elaborazione di un accordo amichevole o ogni parte può scegliere di assumere un avvocato di divorzio collaborativo e lavorare insieme e gli avvocati con l'obiettivo di risolvere i problemi ed evitare la corte. Un divorzio può essere incontestato, contestato o concesso di default. Le differenze sono spiegate di seguito:

Divorzio non contestato

È sempre la scelta meno costosa e migliore per cercare di risolvere un divorzio in modo incontestato. Un divorzio incontestato è dove tu e il coniuge lavorate insieme per creare un accordo sui termini del vostro divorzio. Lavorando insieme e accettando i termini, è possibile evitare di andare in tribunale.

Le parti possono collaborare con un mediatore neutrale per elaborare i termini del divorzio e quindi presentare i documenti di divorzio direttamente al tribunale. Possono anche assumere un avvocato di divorzio collaborativo che lavorerà con loro per creare un accordo di divorzio amichevole con l'obiettivo di evitare la corte. Se le parti non sono d'accordo e decidono di andare in tribunale, gli avvocati di divorzio collaborativo interromperanno la rappresentanza. Oppure, una festa può scegliere di assumere un avvocato di divorzio per presentare i documenti di divorzio e creare un accordo per presentare al coniuge per la firma di 90 giorni dal servizio del reclamo di divorzio sul coniuge. Se le parti acconsentono al divorzio e firmano i documenti, i documenti di divorzio possono essere depositati presso il tribunale e le parti riceveranno il loro decreto di divorzio in seguito.

Divorzio predefinito

Un tribunale concederà il divorzio per "inadempienza" se una parte chiede il divorzio e il coniuge non risponde dopo aver ricevuto correttamente la denuncia e le pratiche di divorzio. Questo può essere usato quando il luogo in cui il coniuge è sconosciuto o non è disposto a partecipare al processo di divorzio.

Divorzio contestato

Se tu e il tuo coniuge non riuscite a raggiungere un accordo sui termini del vostro divorzio, potete portare i vostri problemi davanti a un Maestro e un Giudice. Passerai attraverso il processo di scambio di scoperte come documentazione finanziaria, negoziazioni di accordi, udienze e, se non riuscirai a raggiungere un accordo dopo questi scambi, avrai un processo.

Fault and No-Fault Divorce

È stato usato che un divorzio non poteva essere concesso a meno che non ci fossero motivi di colpa. Quei giorni sono passati e ora abbiamo divorzi senza colpa. Le parti possono ancora scegliere di divorziare per motivi di colpa per ragioni di adulterio, abbandono; tuttavia, può essere molto costoso a causa della natura litigiosa del divorzio.

Un divorzio senza colpa è dove invece di provare che il tuo coniuge è la colpa per il divorzio, puoi acconsentire al divorzio in 3301 (c) in Pennsylvania o divorzio per rottura irreversibile del matrimonio sotto 3301 (d) in Pennsylvania. Sotto 3301 (c), le parti possono acconsentire al divorzio presentando una dichiarazione giurata di consenso con il tribunale 90 giorni dopo che al coniuge è stato notificato il reclamo di divorzio. Se entrambe le parti acconsentono al divorzio, puoi stipulare un accordo con il tribunale e richiedere l'ingresso al tuo divorzio.

Sotto 3301 (d), le parti devono dimostrare una separazione dal loro coniuge per un periodo di tempo per richiedere motivi di divorzio. Se il periodo di separazione dal coniuge ha avuto inizio il o dopo il 5 dicembre 2016, dovrai vivere separati e separati dal tuo coniuge per un periodo di UN ANNO. Se il periodo di separazione dal coniuge è iniziato prima del 5 dicembre 2016, devi vivere separato e separato dal tuo coniuge per un periodo di DUE ANNI.

Divorzio mediato

La mediazione è un metodo alternativo di risoluzione delle controversie, che è disponibile per le parti soggette a separazione, divorzio o affidamento. La mediazione è diversa dalla tradizionale causa di divorzio o custodia, perché le parti lavorano insieme per decidere tra loro cosa è meglio per loro e per i loro figli. Nelle tradizionali controversie sul divorzio, le parti sono avversarie e la decisione viene lasciata nelle mani del Maestro o del Giudice. Nella mediazione per il divorzio o la custodia, il mediatore non agisce come avvocato o giudice, piuttosto, il mediatore aiuta le parti a lavorare insieme per decidere autonomamente come risolvere le loro differenze.

Divorzio collaborativo

Divorzio collaborativo e pratica di custodia è un processo volontario di risoluzione delle controversie che consente alle parti di stabilirsi senza ricorrere al tradizionale contenzioso di divorzio e custodia. Tu e il tuo coniuge assumerete ciascuno avvocati e collaborerete con gli avvocati e gli altri per risolvere i problemi di collaborazione che sono nel migliore interesse di tutti. Gli avvocati e i clienti firmano un accordo, in cui si afferma che se le parti non sono in grado di raggiungere un accordo, gli avvocati si ritireranno dal caso e assisteranno i clienti nella transizione del caso agli avvocati. Lavorando in un ambiente aperto e cooperativo, le parti e i loro consulenti possono lavorare per un accordo che avvantaggi tutti.

Nella pratica del diritto di collaborazione, le parti divulgano volontariamente tutte le informazioni pertinenti e rilevanti ai problemi che devono essere decisi, le parti concordano di utilizzare gli sforzi in buona fede nelle loro negoziazioni per raggiungere accordi reciprocamente vantaggiosi, ciascuna parte deve essere rappresentata da un avvocato, la rappresentanza del legale si conclude su qualsiasi procedimento giudiziario contestato, le parti possono coinvolgere congiuntamente esperti, se necessario, il cui incarico si interrompe in seguito a un procedimento giudiziario.

Condividi !
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •